Anil Singhal

Anil Singhal ha co-fondato NETSCOUT nel giugno 1984 ed è amministratore delegato di NETSCOUT e dirigente nel Consiglio di amministrazione della società fin dalla sua fondazione. Nel gennaio 2007, Singhal è stato nominato Presidente del Consiglio di amministrazione e, da allora, ricopre il ruolo di Presidente, amministratore delegato e Presidente del Consiglio di amministrazione. Nello svolgimento di tali funzioni, l'attività di Singhal è principalmente incentrata sulla fornitura di una vision e di una leadership strategica, così come sulla definizione delle priorità operative per il team di dirigenti della società. La vision di Singhal sulla “strumentazione basata sul traffico” ha guidato la direzione e l’attenzione sui prodotti di NETSCOUT negli ultimi tre decenni, contribuendo così a guidare l’evoluzione del settore.

 

Sotto la guida di Singhal, NETSCOUT è cresciuta notevolmente nel corso degli ultimi trent'anni, completando la sua offerta pubblica iniziale nel 1999 e registrando quasi $400 milioni di entrate nell'esercizio 2014. L'azienda genera ora oltre $1 miliardo in termini di ricavi annui, a seguito dell'acquisizione rivoluzionaria di Danaher, azienda operante nel settore delle comunicazioni, nel luglio 2015. Gli sono attribuite numerose innovazioni nel campo delle analisi e del monitoraggio del traffico di rete che ci hanno aiutato a ottenere diversi riconoscimenti del settore. Nel corso degli ultimi dieci anni, Singhal ha anche svolto un ruolo fondamentale per le nostre acquisizioni strategiche che hanno fortificato e migliorato la nostra tecnologia, il portafoglio clienti e la capacità di aggredire il mercato. Singhal ha ottenuto notevoli riconoscimenti per il suo successo imprenditoriale, tra cui il Boston Lifetime Achievement del TiE (The Indus Entrepreneur) nel 2013, il George L. Duncan Award of Excellence dell'Enterprise Bank nel 2013 e il New England Entrepreneur of the Year di Ernst & Young nel 1997.

 

Singhal ha una laurea in scienze dell'ingegneria elettrotecnica ottenuta presso il BITS (Birla Institute of Technology and Science) presso Pilani (India) e una laurea di secondo livello in Scienze informatiche presso la University of Illinois, Urbana-Champaign.